25 marzo 2019

ADR 2019

Ri-classificazione dei rifiuti se contengono sostanze corrosive!

di Gabriele Scibilia

La nuova edizione dell’ADR 2019 è entrata in vigore il 1° Gennaio 2019 tuttavia, come di consueto, sarà  pienamente efficace a partire dal 1° luglio 2019 dal momento che sarà ancora  possibile  osservare  le disposizioni  contenute  nell’edizione  2017  dell’ADR  nel  periodo  transitorio  che va 01/01/2019 al 30/06/2019.

Tra le varie novità apportate dagli emendamenti al testo dell’ADR 2017 è importante segnalare a tutti gli addetti ai lavori le nuove disposizioni relative alla classificazione delle merci contenenti sostanze corrosive (prodotti commercializzati e rifiuti).

Le  nuove  procedure  di  classificazione  sono  mutuate  dal  Regolamento  (CE)  n.1272/2008 (CLP) che definisce i criteri di classificazione, etichettatura e imballaggio delle sostanze e delle miscele pericolose. Nel caso delle miscele, l’approccio alla classificazione e all'assegnazione dei gruppi di imballaggio avviene per stadi in base alle informazioni disponibili sulla miscela in quanto tale, su miscele simili e/o sui componenti della miscela stessa.

Se una miscela non è stata testata per determinare il suo potenziale di corrosione cutanea, né sono disponibili dati sufficienti su miscele simili, quale ad esempio un rifiuto derivante da un’attività professionale o industriale, allora l’assegnazione del gruppo di imballaggio (I, II o III) deve essere effettuata prendendo in considerazione le proprietà corrosive delle sostanze contenute nella miscela. Ai fini di questa valutazione devono essere presi in considerazione tutti i componenti appartenenti alla Classe 8 ad una concentrazione ≥ 1%, oppure < 1% se questi componenti sono ancora rilevanti ai fini della classificazione della miscela come corrosiva per la pelle.

Il  metodo  di  calcolo  si  basa  sulle  quantità complessiva (%  p/p)  dei  component, appartenenti ad un determinato gruppo di imballaggio, presenti nella miscela/rifiuto considerando i limiti di concentrazione generici (GCL) di cui allo schema sotto riportato:

  • dalla Tabella A del Capitolo 3.2 come per esempio per il numero ONU UN 3412:

oppure

  • da  una  disposizione  speciale  (per  esempio:  D.S. 543,  Le  soluzioni  di  ammoniaca contenenti non più del 10% di ammoniaca non sono sottoposte alle disposizioni dell'ADR)

 

questi limiti di concentrazione specifici (SCL) devono essere utilizzati al posto dei limiti di concentrazione generici (GCL).


In pratica la miscela/rifiuto sarà classificata come corrosiva ai fini del trasporto se il risultato della formula sotto riportata, applicata a tutti i  gruppi di imballaggio pertinenti sulla base dei componenti, porta ad un valore uguale o superiore a 1:

Dove:

PGxi  =  concentrazione della  sostanza  1,  2  ...  i  nella  miscela/rifiuto,  assegnata  al  gruppo  di imballaggio X (I, II o III)

GCL = limite di concentrazione generico 

SCL  = limite di concentrazione specifico

Per quanto sopra la classificazione come “corrosivo” della miscela/rifiuto secondo i nuovi criteri dell’ADR potrà anche differire dalla classificazione HP8 ottenuta seguendo i criteri indicati nel Regolamento n.1357/2014 evidenziando una dicotomia sui generis tra i due riferimenti legislativi:


HP 8 “Corrosivo”: rifiuto la cui applicazione può provocare corrosione cutanea. 

Il rifiuto che contiene una o più sostanze classificate come Skin Corr. 1A, 1B o 1C (H314) e la somma delle loro concentrazioni è pari o superiore a 5 % è classificato come rifiuto pericoloso di tipo HP 8. 

Il valore soglia di cui tenere conto in sede di valutazione riguardo ai codici 1A, 1B e 1C (H314) è 1,0 %.


La ri-classificazione è perciò da programmare al più presto per non incorrere in infrazioni eclatanti alle disposizioni dell’ADR applicabili alla spedizione dei rifiuti “corrosivi” prodotti dall’impresa.

Per approfondire la disciplina in tema di trasporto delle merci pericolose ADR vedi la nuova edizione del volume "ADR 2019" .

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Scarica la nostra APP su: