Il trasporto di merci pericolose: 
le novità per il 2015

Ambientesnack

Il trasporto di merci pericolose:
le novità per il 2015

La fine dell’anno si avvicina e tra le novità che saranno applicabili dal 1° gennaio 2015 ci sono le nuove regole del trasporto interno di merci pericolose.

29 dicembre 2014

Strada, ferrovia, vie interne navigabili
Il 22 novembre è stata infatti pubblicata in Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea la Direttiva 2014/103/UE della Commissione, del 21 novembre 2014, che adegua per la terza volta al progresso scientifico e tecnico gli allegati della direttiva 2008/68/CE del Parlamento europeo e del Consiglio relativa al trasporto interno di merci pericolose.

Vengono così aggiornate le disposizioni degli accordi internazionali sul trasporto di merci pericolose su strada (ADR), su ferrovia (RID) e per vie navigabili (ADN) applicabili dal 1° gennaio 2015, su base volontaria con un periodo transitorio di sei mesi che terminerà il 30 giugno 2015.

Molte sono le novità introdotte dai nuovi regolamenti, tra le principali segnalo le seguenti:

Trasporto stradale (ADR 2015)

  • Esenzioni relative al trasporto di lampade contenenti merci pericolose
  • Modificate le istruzioni scritte al conducente
  • Assegnato un n. ONU per imballaggi vuoti non ripuliti, scartati, destinati a riciclaggio e recupero
  • Nuovi n. ONU per i gas adsorbiti
  • Nuovi criteri di assegnazione di gruppo di imballaggio alle materie solide ossidanti• Cambiamenti di alcuni “Proper Shipping Name”
  • Eliminazione del gruppo di imballaggio dagli articoli• Precisate le tipologie di estintori
  • Materie pericolose per l’ambiente esentate da ADR se in piccole quantità
  • Precisate le dimensioni di marcature, etichette e pannelli
  • Stabilite dimensioni minime dei caratteri per la marcatura “sovraimballaggio”
  • Sono cambiate le codifiche relative alle disposizioni per il trasporto alla rinfusa
  • Entrano in vigore nuove disposizioni speciali per le batterie a litio difettose e danneggiate, come pure quelle sui rifiuti di batterie al litio,  e le relative istruzioni di imballaggio; per tutti questi casi l’Italia aveva già aderito ad accordi multilaterali che ne avevano anticipato l’applicazione. 

Grazie al periodo transitorio di applicabilità, potrò tornare periodicamente ad approfondire gli aspetti applicativi e pratici delle novità apportate in modo da introdurli gradualmente nei prossimi interventi in questa rubrica.

Mare
Per i trasporti marittimi, per tutto il 2015 sarà ancora in vigore l’attuale regolamento IMDG Code 36-12 ma dal 1° gennaio al 31 dicembre 2015 sarà possibile utilizzare in forma volontaria il nuovo IMDG Code 37-14; questo diventerà obbligatorio dal 1 gennaio 2016 per i due anni successivi.

Aereo
Dal 1° gennaio 2015 sarà obbligatorio applicare il regolamento IATA DGR 2015; a differenza degli scorsi anni, al momento non sono previste deroghe o periodi transitori per l’applicazioni del regolamento.

Nota:
Per il trasporto aereo c’è da segnalare che dal 1° gennaio 2015 sarà proibito spedire colli di batterie litio metallico su aerei passeggeri, ma sarà consentito solo su aerei cargo.Il divieto si applica alle spedizioni di batterie come tali, con istruzione di imballaggio PI 968, sezioni IA, IB e II, mentre non si applica alle spedizioni di batterie al litio metallico spedite a corredo di apparecchiature , cosiddette “with equipment” (PI 969 ) e nemmeno alla spedizione di  batterie al litio metallico contenute in apparecchiature, cosiddette “in equipment” (PI 970) .

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 2500

Scarica la nostra APP su: